Arte

Qual è l’arte che fa per te? Mentre pensi alla risposta, fai un salto nei musei d’arte della provincia di Girona. Espressioni artistiche che abbracciano una grande varietà di discipline ―pittura, scultura, fotografia, icone religiose, ecc.― e periodi ―dal preromanico fino ai giorni nostri, passando dal Modernismo o dalle avanguardie del xx secolo.

stdClass Object
(
    [IDelement] => 110785
    [IDnucliPoble] => 348
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 59
    [IDmunicipiTuristic] => 59
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17600
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => 
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.268198985737875,2.959495782852173
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Figueres
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Figueres
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 677 505
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.salvador-dali.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => Si
    [lastmodified] => 2018-01-25 11:30:02
    [descripcio] => 
    [nom] => Dalí
    [IDclub] => 4
)
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38760
    [IDnucliPoble] => 1044
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 194
    [IDmunicipiTuristic] => 194
    [IDcomarca] => 3
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17320
    [comarca] => La Selva
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => patrimonicultural@tossademar.org
    [email_2] => 
    [fax] => (+34) 972 341 834
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.7201833,2.9320973
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => (+34) 616 561 973
    [municipi] => Tossa de Mar
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Tossa de Mar
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 340 905
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.tossademar.cat/museu
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => Si
    [lastmodified] => 2018-05-18 10:30:01
    [descripcio] => 

Il Museo di Tossa de Mar, si trova proprio all'interno delle mura della Città Vecchia (XII sec.) L'edificio che occupa, del XIV sec., è la cosiddetta Casa Falguera, meglio conosciuta come la casa del Batlle de Sac o Cal Governador. I Falguera rappresentavano l'Abate di Ripoll, signore feudale della cittadina, nella riscossione delle imposte signorili. Il Batlle de Sac, riscuoteva le tasse censorie, i laudemi, le imposte dell'abate in natura. Le decime dei frutti, venivano raccolte in un sacco, da cui deriva infatti il nome Batlle de Sac.

Il luogo è emblematico. La maestuosa Torre d'Es Codolar o 'Torre dell'Omaggio' domina sull'omonima spiaggia e la struttura è completamente integrata all'interno del museo. I fondatori del museo hanno dedicato particolare attenzione alla scelta dell'edificio più prestigioso e nobile che avrebbe dovuto accogliere il patrimonio artistico del museo.

[nom] => Museo Comunale di Tossa de Mar [IDclub] => 4 )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 36877
    [IDnucliPoble] => 2004
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 72
    [IDmunicipiTuristic] => 72
    [IDcomarca] => 1
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17004
    [comarca] => El Gironès
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museuart_girona.cultura@gencat.cat
    [email_2] => 
    [fax] => (+34) 972 227 595
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.9869390026609,2.8265252709388733
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Girona
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Girona
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 203 834
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.museuart.com
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => Si
    [lastmodified] => 2018-05-18 10:30:01
    [descripcio] => 

Il Museo d'Arte si trova nella cornice unica dell'antico Palazzo Episcopale, cui prime testimonianze risalgono al X secolo. All'interno ospita la collezione d'arte più importante del Bisbat e della provincia di Girona, con pezzi che vanno dall'epoca romanica fino agli albori del XX secolo.

[nom] => Museo d'Arte di Girona [IDclub] => 4 )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 111389
    [IDnucliPoble] => 830
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 156
    [IDmunicipiTuristic] => 156
    [IDcomarca] => 4
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17220
    [comarca] => El Baix Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => info@espaicarmenthyssen.com
    [email_2] => adl@guixols.cat
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.780123,3.026585
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Sant Feliu de Guíxols
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Sant Feliu de Guíxols
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 820 051
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.espaicarmenthyssen.com
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => Si
    [lastmodified] => 2018-01-25 11:30:02
    [descripcio] => 

Lo spazio Carmen Thyssen è un centro adibito a mostre temporanee che è stato inaugurato nell'estate del 2012 con la mostra 'Paesaggi di luce, paesaggi da sogno. Da Gauguin a Delvaux'. La mostra ha avuto un grande successo sia di pubblico, che di critica ed è diventato un punto di riferimento artistico per tutta la Costa Brava.

Lo Spazio Carmen Thyssen è distribuito tra il secondo e il terzo piano del Palazzo dell'Abate, all'interno del monastero di Sant Feliu de Guíxols, un complesso monastico dell'ordine dei benedettini, con radici romaniche.

Al secondo piano del palazzo troviamo le sale 1, 2 e 3 della mostra. È in questa zona dell'edificio residenziale dove si trovavano i servizi dell'istituzione monastica, così come quelli che espletavano le funzioni di segreteria e di amministrazione.

Lo Spazio Carmen Thyssen si articola in altre cinque sale (dalla 4 alla 8) al terzo piano dell'antica residenza dell'abbazia. Questo piano presenta un'atmosfera da casa signorile, da piccolo palazzo rurale, dotato di una grande luminosità naturale. Il piano era lo spazio privato dell'abate (con la sua camera privata e un ufficio) e, inoltre, era lo spazio dell'edificio in cui l'abate riceveva i dignitari politici ed ecclesiastici, spazio provvisto di un salone, una sala da pranzo e una camera per gli ospiti.

[nom] => Spazio Carmen Thyssen [IDclub] => 4 )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 111080
    [IDnucliPoble] => 2004
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 72
    [IDmunicipiTuristic] => 72
    [IDcomarca] => 1
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17004
    [comarca] => El Gironès
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => info@rafaelmaso.org
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.9860947,2.8248226
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Girona
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Girona
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 413 989
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.rafaelmaso.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2016-07-22 00:10:01
    [descripcio] => 

La Casa Masó è la casa natale di Rafael Masó (1880-1935), una delle opere più importanti della sua architettura e l'unica aperta al pubblcio delle famose case del fiume di Girona. La casa è stata conservata con i mobili e la decorazione d'inizio novecento, offrendo inoltre la possibilità di inedite viste della città.

L'attuale Casa Masó è il risultato della successiva unione di quattro case acquistate dalla famiglia tra la metà del XIX secolo e gli inizi del XX e il suo aspetto attuale è simile a quello conseguente all'ultimo intervento di Rafael Masó, nel 1919. Dal 2006 la casa è di proprietà del Comune di Girona ed è gestita dalla Fondazione Rafael Masó.

La Casa Masó è aperta al pubblico tutti i giorni, di mattina e di pomeriggio, dal martedì al sabato, eccetto nei giorni festivi locali e nazionali. La casa può essere visitata solo con guida per gruppi ridotti di un massimo di 10 persone e in orari prestabiliti.

[nom] => Casa Masó [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38841
    [IDnucliPoble] => 592
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 116
    [IDmunicipiTuristic] => 116
    [IDcomarca] => 6
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17800
    [comarca] => La Garrotxa
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museu.garrotxa@olot.cat
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.1827405,2.4858763
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Pirineu de Girona
    [mobil] => 
    [municipi] => Olot
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Olot
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 272 777
    [tel_2] => (+34) 972 266 762
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.olotcultura.cat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-11-18 00:10:06
    [descripcio] => 

A Can Trincheria è possibile visitare una casa signorile che fu costruita nella prima metà del XVIII secolo e considerata una delle case familiari più importanti di Olot.

Il nome della casa deriva dalla famiglia Trinchera, una famiglia di Prats de Molló che si distinse storicamente nell'ambito militare e politico.

La casa ospita anche un presepe monumentale con personaggi di Ramon Amadeu, arredamento dell'epoca con letti di Olot e decorazione alle pareti con paesaggi e scene mitologiche.

[nom] => Casa-Museo Can Trincheria [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38774
    [IDnucliPoble] => 1368
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 28
    [IDmunicipiTuristic] => 28
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17489
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => pllgrups@fundaciodali.org
    [email_2] => 
    [fax] => (+34) 972 251 083
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.29319119005197,3.285987675189972
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Cadaqués
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Portlligat
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 251 015
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.salvador-dali.org/museus/portlligat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2018-02-28 00:10:02
    [descripcio] => 

L'attuale Casa-Museo di Portlligat è stata l'unica casa in cui Salvador Dalí ha vissuto con una certa stabilità: il luogo in cui ha vissuto e lavorato abitualmente fino al 1982, data della morte di Gala, a seguito della quale trasferì la sua residenza nel Castello di Púbol.

Nel 1930 Salvador Dalí si installò in una piccola baracca di pescatori a Portlligat, ammaliato dal paesaggio, dalla luce e dall'isolamento del luogo. A partire da questa costruzione iniziale, per 40 anni si è impegnato nella creazione della sua casa. Così come lui stesso la definiva, era 'una vera e propria struttura biologica [...]. Ad ogni nuovo impulso della nostra vita le corrispondeva una nuova cellula, una stanza.'

La forma risultante è la struttura labirintica attuale che, a partire da un punto d'origine, l'Ingresso dell'Orso, si perde e si articola in una successione di spazi incatenati e legati da stretti passaggi, piccoli dislivelli e corridoi senza uscita. Questi spazi, invasi da un infinità di oggetti e ricordi di Dalí, sono decorati con accessori che li rendono particolarmente caldi e accoglienti: stuoie, calce, fiori secchi, tappezzerie di velluto, mobili antichi, etc. Inoltre tutte le stanze sono dotate di aperture, dalle forme e dalle proporzioni variabili, che incorniciano il paesaggio, riferimento costante nell'opera di Dalí: la baia di Portlligat.

Nella casa possono essere distinte tre zone: una in cui i Dalí passavano la parte più intima della loro vita: piano terra e sale da 7 a 12; lo studio, sale 5 e 6, con un gran numero di oggetti legati all'attività artistica; sala 13 e cortili 14 e 15, appositamente pensate per la vita pubblica della famiglia.

[nom] => Casa-Museo Salvador Dalí Portlligat [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38786
    [IDnucliPoble] => 658
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 85
    [IDmunicipiTuristic] => 85
    [IDcomarca] => 4
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17120
    [comarca] => El Baix Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => pbgrups@fundaciodali.org
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.0147326,2.9829655
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => La Pera
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Púbol
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 488 655
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.salvador-dali.org/museus/pubol
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2018-02-28 00:10:02
    [descripcio] => 

Il Castello Gala Dalí di Púbol, aperto al pubblico dal 1996, permette di scoprire un edificio medievale in cui Salvador Dalí riuscì a dar forma e materia a un enorme sforzo creativo pensando in una persona, Gala, e soprattutto pensando a una funzione, a un luogo adatto al riposo e al rifugio della propria moglie. Il passaggio del tempo ha determinato la trasformazione di questo spazio, tra il 1982 e il 1984, nell'ultimo laboratorio di Salvador Dalí e nel mausoleo dedicato alla sua musa.

Con attestazioni risalenti all'XI secolo, la struttura base dell'attuale edificio, disposto su tre piani e articolato attorno a una corte interna alta e stretta, risale al periodo di massimo splendore della baronia di Púbol: la seconda metà del XIV secolo e gli inizi del XV.

Quando Dalí acquistò il Castello, nel 1969, era in pessime condizioni, con soffitti sfondati, enormi crepe e il giardino trascurato. Tutti questi fattori davano all complesso un aspetto romantico che è proprio ciò che i Dalì apprezzavano del posto e che cercarono di conservare, nonostante le necessarie opere di restauro che dovettero sostenere. Salvador Dalí utilizzò in modo molto intelligente le pareti e i soffitti semi distrutti, creando spazi inimmaginabili e dalle dimensioni assai varie. Concepí inoltre l'arredamento interno basandosi su rappresentazioni pittoriche alle pareti, false architetture, barocchismi tessili, antichità, simbologie di stampo romantico, ecc. Il risultato è quello di un luogo chiuso, misterioso, privato, austero e sobrio, con spazi di grande bellezza, come ad esempio la vecchia cucina trasformata in stanza da bagno o la sala del pianoforte.

[nom] => Castello Gala Dalí - Púbol [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38776
    [IDnucliPoble] => 161
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 28
    [IDmunicipiTuristic] => 28
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17488
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museucadaques@gmail.com
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.288811,3.2749682
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Cadaqués
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Cadaqués
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 258 877
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.visitcadaques.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-11-18 00:10:06
    [descripcio] => 

Il Museo di Cadaqués è dedicato al genio dell'Empordà Salvador Dalí e ospita nel corso dell'anno mostre temporanee sulla biografia del pittore e la sua opera.

Le mostre sono eterogenee come la personalità stessa del genio ed è proprio questo che ha determinato nel tempo il successo di questo museo, che non smette mai di sorprendere i suoi visitatori.

Le varie sale del Museo hanno accolto e continueranno ad ospitare anche mostre temporanee di altri artisti legati alla località, come ad esempio Pichot, Niebla, Picasso, ecc.

[nom] => Museo Comunale di Cadaqués [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38844
    [IDnucliPoble] => 1310
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 100
    [IDmunicipiTuristic] => 100
    [IDcomarca] => 8
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17527
    [comarca] => La Cerdanya
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => patronat@llivia.org
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.4651339,1.9817872
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Pirineu de Girona
    [mobil] => 
    [municipi] => Llívia
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Llívia
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 896 313
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.llivia.org/el-municipi
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2018-02-28 00:10:02
    [descripcio] => 

Della farmacia di Llívia si hanno documentazioni risalenti al 1594 ed è considerata la più antica d'Europa. All'inizio del XVII secolo fu presa in gestione dalla famiglia Esteva, una vera e propria dinastia che la tenne aperta e funzionante per ben sette generazioni, fino all'ultimo farmacista che la chiuse nel 1926. Nel 1965 la Provincia di Girona l'acquistò impegnandosi affinché rimanesse a Llívia. Nel Museo si trova anche un'importante collezione di materiale archeologico che illustra la storia della città.

[nom] => Museo Comunale di Llívia. Museo della Farmacia Esteva [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38773
    [IDnucliPoble] => 143
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 24
    [IDmunicipiTuristic] => 24
    [IDcomarca] => 3
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17400
    [comarca] => La Selva
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museuaragay@breda.cat
    [email_2] => 
    [fax] => (+34) 972 160 333
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.748736,2.5575002
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Breda
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Breda
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 870 012
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.breda.cat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-12-22 00:10:01
    [descripcio] => 

Il museo si trova nella primitiva chiesa parrocchiale di Santa Maria, del XII secolo, di cui restano l'abside romanica e il crocifisso.

Nel 1968, durante gli atti del IX centenario del Monastero di Sant Salvador di Breda, fu presentata una mostra antologica di Josep Aragay. Fu proprio in questa occasione che Aragay espresse la sua volontà di donare la sua opera al paese di Breda.

Josep Aragay morì nel 1973. Nel corso dell'anno successivo fu creato il museo, per omaggiare l'artista, promosso dall'ente 'Amici di BREDA'.

L'intera collezione del museo deriva da varie donazioni, tra le quali, quelle realizzate dalla vedova dell'artista, la signora Teresa Solà, da Salvador i Fanny Riera, da Marcel·lí Trunes, e in seguito anche da Martina Aragay, nipote dell'artista.

Nel 1984 il museo fu annesso alla rete museale del Governo Catalano. Alla fine del 1987 chiuse le porte per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione e ampliamento. I nuovi impianti furono inaugurati nel maggio del 1988, grazie al patrocinio del Assessorato alla Cultura del Governo Catalano, della Provincia di Girona e del Comune di Breda.

Febbraio 2000 - Il patrimonio del museo fu aumentato dal lascito del Governo Catalano delle opere di Aragay che comprendeva anche la Collezione Salvador Riera, attualmente di proprietà del Governo Catalano.

Il Museo Aragay è associato ad altri tre musei:

Museo Etnologico del Montseny 'La Gabella' (Arbúcies)

Museo Guilleries (Sant Hilari Saralm)

Centro Culturale Europeo della Natura (Viladrau)

[nom] => Museo Comunale Josep Aragay [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 44345
    [IDnucliPoble] => 592
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 116
    [IDmunicipiTuristic] => 116
    [IDcomarca] => 6
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17800
    [comarca] => La Garrotxa
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museusants@olot.cat
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.1799945,2.4886762
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Pirineu de Girona
    [mobil] => 
    [municipi] => Olot
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Olot
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 266 791
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.museusants.cat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-12-22 00:10:01
    [descripcio] => 

Entrare nel Museo dei Santi è indubbiamente un'esperienza unica e peculiare che ci dà la possibilità di avvicinarci alle tecniche tradizionali usate nella produzione di immagini religiose, nonché ai vecchi mestieri artistici legati a questa tradizione. Tradizione assai radicata nella zona e grazie alla quale Olot è diventato un privilegiato contesto d'interesse artigianale.

Il Museo dei Santi non è altro quindi che la realizzazione di un progetto che, oltre al significato religioso e iconografico che può suggerire il suo nome, ingloba aspetti economici, storici, etnologici ed artistici -spesso difficili da separare-, che fanno parte dell'identità della città e, in senso lato, della nostra cultura.

In un certo qual modo questo centro è anche la testimonianza del riconoscimento attribuito alle tante persone che, nel corso di oltre un secolo, si sono dedicate allo studio e al culto dei santi.

[nom] => Museo dei Santi [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38788
    [IDnucliPoble] => 448
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 98
    [IDmunicipiTuristic] => 98
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17490
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => mda@mda.cat
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.3632136,3.1519395
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => (+34) 607 462 600
    [municipi] => Llançà
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Llançà
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 121 470
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.mda.cat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-12-22 00:10:01
    [descripcio] => 

Il Museo dell'Acquarello nasce nel 1989, per volontà dell'artista e pittore J. Martínez Lozano che donò un centinaio di opere d'arte al Comune. Il Museo nasce quindi a partire dal desiderio di trasformare Llançà in un punto d'incontro per il mondo dell'acquarello e per i suoi appassionati, creando, allo stesso tempo, una delle collezioni di acquarelli più importanti al mondo. Attualmente il repertorio museale annovera oltre 180 acquarelli provenienti da tutto il mondo, disposti in uno spazio espositivo di oltre 300m2. Le opere d'arte esposte sono state costantemente rinnovate ed ogni anno la collezione è stata integrata con nuove opere d'arte. Da aprile ad ottobre si alternano varie mostre temporanee, selezionate dal Museo, che provengono da varie scuole e che comprendono una grande varietà di tendenze, forme e colori.

[nom] => Museo dell'Acquerello J. Martínez Lozano [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38764
    [IDnucliPoble] => 348
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 59
    [IDmunicipiTuristic] => 59
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17600
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => infome@museuemporda.org
    [email_2] => 
    [fax] => (+34) 972 510 765
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.2665933,2.9619198
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Figueres
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Figueres
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 502 305
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.museuemporda.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2018-02-28 00:10:02
    [descripcio] => 

Il Museo dell'Empordà, situato al centro della città di Figueres, capoluogo dell'Alt Empordà, ospita una delle principali collezioni artistiche della regione. Creato nel 1946, le sue collezioni risalgono alla fine del XIX secolo e provengono dalle donazioni e lasciti di illustri personaggi della città, così come dai fondi del Museo del Prado di Madrid. L'edificio attuale risale al 1971 e qui si trovano pezzi di archeologia, storia e arte della città e della regione, soprattutto grazie all'importante donazione del collezionista Frederic Marès. Nel 1998 è stato creato il Consorci del Museu de l'Empordà, costituito dal Comune di Figueres e dal Consiglio Territoriale dell'Alt Empordà. Contemporaneamente è stata rinnovata anche la collezione permanente. Attualmente il Museo propone al pubblico una lettura storica delle proprie collezioni, nonché un'apertura verso l'arte contemporanea.

Il Museo dell'Empordà è un ente multidisciplinare che si dedica alla ricerca, alla conservazione e alla diffusione del patrimonio culturale locale e regionale attraverso l'organizzazione di mostre e attività, generalmente orientate alla creazione artistica e contemporanea.

[nom] => Museo dell'Empordà [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38781
    [IDnucliPoble] => 272
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 42
    [IDmunicipiTuristic] => 42
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17486
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => info@catedraldecastello.com
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.2596496,3.0758722
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Castelló d’Empúries
    [municipiCostaner] => Si
    [nucliPoble] => Castelló d'Empúries
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 158 019
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => 
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-11-18 00:10:06
    [descripcio] => 

Il Museo Parrocchiale, conosciuto anche con il nome 'Il Tesoro' e ubicato nella nuova sacrestia e nelle sale adiacenti, è il luogo in cui è conservata la preziosa collezione di oreficeria religiosa della cattedrale.

In una prima sala si trova uno degli esemplari più rappresentativi che possono essere apprezzati all'interno del museo: un crocifisso da processione in argento dorato e in perfetto stile plateresco del XVI secolo, arricchito da pietre preziose e due grandi medaglie, che rappresentano l'immagine della Madonna e di San Giovanni.

Un altro degli oggetti di maggiori valore presenti nel museo è l'immagine della Madonna Immacolata, interamente realizzata in argento sbalzato e in stile plateresco, del XVII secolo. Nella vetrina del museo può essere osservata un'intera collezione di indumenti liturgici di diverse epoche e preziosi esemplari di libri di canti gregoriani.

In una seconda sala, dedicata all'esposizione di pitture con motivi religiosi, si può apprezzare il rilievo di un'ancona di Santa Caterina del XVIII secolo, nonché otto rilievi appartenenti ai troni costruiti nella chiesa nel 1939.

In una terza sala infine, si può osservare una mostra della collezione di anfore e vasi del XIV e XV secolo, reperti trovati all'interno della cattedrale dopo i lavori di ristrutturazione del 1972.

[nom] => Museo Parrocchiale della Basilica Minore di Santa Maria [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 110477
    [IDnucliPoble] => 290
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 44
    [IDmunicipiTuristic] => 44
    [IDcomarca] => 1
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17464
    [comarca] => El Gironès
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => museoraset@gmail.com
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.0661779,2.9104947
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Cervià de Ter
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Cervià de Ter
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 496 261
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.museo-raset.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2015-12-12 00:10:01
    [descripcio] => 

Il Museo Raset è un museo d'arte moderna. Si trova all'interno di una splendida casa signorile che risale al XIII secolo. Una parte della casa è stata restaurata per ospitare spazi espositivi molto accoglienti. Il museo propone le opere della collezione associata Bueler-Bernard. Una buona parte della collezione è formata da quadri spagnoli e catalani, ma gode di una grande proiezione e fama internazionali, visto che il suo patrimonio va ben oltre le frontiere nazionali.

La mostra semi permanente Cento Anni di Nature Morte Moderne consiste in una suggestiva selezione di quadri della collezione Buener-Bernard che ripercorre il soggetto di natura morta nel corso degli ultimi cento anni.

Il Museo Raset propone la mostra Cento Anni di Nature Morte Moderne che verte su varie proposte artistiche della pittura di nature morte estratte dalla collezione Bueler-Bernard. Sono stati selezionati circa 40 quadri di 20 diversi artisti del XX secolo. I pittori presentano in modo unico il tema tradizionale da una nuova prospettiva.

Nel XX secolo il Modernismo diventò uno strumento che dava la possibilità di osservare gli oggetti in un modo differente. L'espressione individuale cominciò ad avere priorità sulla pittura formalista tradizionale e le possiibilità espressive, in quest'ambito, si moltiplicarono all'infinito. La mostra Cento Anni di Nature Morte Moderne celebra i grandi successi artistici e si pone come obiettivo riempire quei vuoti che i canoni estetici del XX secolo hanno trascurato nel loro continuo e rapido progresso artistico.

[nom] => Museo Raset - Museo d'Arte Moderna [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38782
    [IDnucliPoble] => 348
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 59
    [IDmunicipiTuristic] => 59
    [IDcomarca] => 5
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17600
    [comarca] => L’Alt Empordà
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => tmgrups@fundaciodali.org
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 42.2680868,2.9598813
    [logotip] => Si
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Figueres
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Figueres
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 677 500
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.salvador-dali.org
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2018-02-28 00:10:02
    [descripcio] => 

Il Teatro-Museo Dalí, inaugurato nel 1974, fu costruito sui resti dell'antico teatro di Figueres e contiene il più amplio repertorio di opere che descrivono il percorso artistico di Salvador Dalí (1904-1989), partendo dalle sue prime esperienze artistiche e dalle sue creazioni surrealiste fino alle opere realizzate durante gli ultimi anni della sua vita.

Alcune delle opere più importanti qui esposte sono: Port Alguer (1924), Ragazza di Figueres (1926), Lo spettro del sex-appeal (1932), Autoritratto molle con pancetta fritta (1941), Poesia d'America - Gli atleti cosmici (1943), Galarina (1944-45), Il cestino del pane (1945), Il naso di Napoleone trasformato in una donna incinta che porta a passeggio la propria ombra malinconica tra le rovine originali (1945), Leda atomica (1949), L'apoteosi del dollaro (1965), Galatea delle sfere (1952) e Aurora, mezzogiorno, tramonto e crepuscolo (1979).

Occorre segnalare anche il gruppo di opere realizzate appositamente dall'artista per il Teatro-Museo, come ad esempio la Sala Mae West, la Sala Palau del Vent, il Monumento a Francesc Pujols e la Cadillac piovosa. Si possono anche apprezzare opere di altri artisti che Dalí incluse nella collezione: El Greco, Marià Fortuny, Modest Urgell, Ernest Meissonier, Marcel Duchamp, Wolf Vostell, Antoni Pitxot, Evarist Vallès, ecc.

Il Teatro-Museo Dalí deve esser concepito come un unico complesso, proprio come la grande opera di Salvador Dalí, poiché tutto ciò che lo compone è stato concepito e ideato dall'artista con la finalità di offrire al visitatore una vera esperienza, che permetta di entrare a fondo nel suo mondo affascinante ed unico.

[nom] => Teatro-Museo Dalí [IDclub] => )
stdClass Object
(
    [IDelement] => 38755
    [IDnucliPoble] => 2004
    [IDnucliPobleSecundari] => 
    [IDmunicipi] => 72
    [IDmunicipiTuristic] => 72
    [IDcomarca] => 1
    [IDseccioPrincipal] => 7
    [IDseccionsSecundaries] => 
    [IDsubseccioPrincipal] => 121
    [IDsubseccionsSecundaries] => 
    [IDcategoriaPrincipal] => 10042
    [IDcategoriesSecundaries] => 
    [IDdia] => 
    [IDmes] => 
    [IDtipusCuina] => 0
    [allotjament_IDbooking] => 
    [allotjament_nCapacitat] => 0
    [allotjament_nHabitacionsPlaces] => 0
    [apartaments_n] => 0
    [codiPostal] => 17004
    [comarca] => El Gironès
    [dataFi] => 
    [dataInici] => 
    [elementPrincipal] => No
    [elementsRelacionats] => 
    [email_1] => visites@catedraldegirona.org
    [email_2] => 
    [fax] => 
    [GCB_distanciaAeroport] => 
    [GCB_distanciaTren] => 
    [GCB_placesparquing] => 
    [golf_anyInauguracio] => 
    [golf_dissenyador] => 
    [golf_handicap] => 
    [golf_numForats] => 
    [golf_par] => 
    [golf_mapaGolf] => No
    [IDinfotour] => 
    [localitzacioGoogleMaps] => 41.9874859,2.8256349
    [logotip] => No
    [marcaTuristica] => Costa Brava
    [mobil] => 
    [municipi] => Girona
    [municipiCostaner] => No
    [nucliPoble] => Girona
    [platja_amplada] => 
    [platja_longitud] => 
    [platja_acces] => 
    [platja_accessible] => 
    [platja_classsificacio] => 
    [platja_distanciaNucliPoble] => 
    [platja_distanciaPort] => 
    [platja_entorn] => 
    [platja_metresApeu] => 
    [platja_youtube] => 
    [restaurant_cuiner] => 
    [restaurant_menjadorPrivat] => 
    [restaurant_nPlacesExterior] => 
    [restaurant_nPlacesInterior] => 
    [restaurant_preuMenu] => 
    [restaurant_preuMenuDegustacio] => 
    [restaurant_preuMitja] => 
    [restaurant_salons] => 
    [rural_nBanys] => 0
    [tel_1] => (+34) 972 427 189
    [tel_2] => 
    [telPrefix] => +34
    [web_1] => www.catedraldegirona.cat
    [web_2] => 
    [registre] => 
    [zz_destacat] => No
    [lastmodified] => 2016-12-12 15:00:02
    [descripcio] => 

Il Tesoro della Cattedrale di Girona custodisce una gran varietà di beni mobili, tra i quali occorre menzionare l''Arazzo della Creazione' (XI-XII sec.), 'il Beato' (X sec.) o l'arqueta d'Hixem II (X sec.). La visita del Tesoro fa parte della visita culturale congiunta alla Cattedrale e alla Basilica di Sant Feliu di Girona.

[nom] => Tesoro della Cattedrale di Girona [IDclub] => )

Twitter