Presepi viventi

Voti
12345
Fotografia di Presepi viventi in Bàscara

I Presepi Viventi sono le drammatizzazioni rituali o ricostruzioni della nascita di Cristo, il Messia, che si realizzano nel periodo natalizio. Oggigiorno un gran numero di paesi si organizzano per creare il proprio Presepe Vivente, arricchendolo di caratteristiche particolari e tratti unici. Nella maggior parte dei paesi i Presepi Viventi consistono in un insieme di scene e pannelli (che normalmente variano dai tre ai trenta), che si basano ovviamente sulla presenza di persone, musica di sottofondo e dialoghi, tutti volti a ricreare vari passaggi biblici del Vangelo di San Luca. L'epicentro di queste scene è sempre il momento della nascita, però alcuni di questi si concentrano anche su scene posteriori, come ad esempio la visita dei Re Magi o la fuga in Egitto. In alcuni luoghi il Presepe Vivente consiste in una mera rappresentazione senza alcun tipo di pretese e senza grandi risorse; viceversa in altri comuni è l'asse cardinale attorno a cui ruotano tutte le feste di Natale, viene proposto all'interno di uno spazio privilegiato di particolare interesse architettonico (il centro storico, un antico castello o nel bel mezzo della natura), conta su una scenografia spettacolare e molto curata e, ovviamente, sulla partecipazione massiccia e appassionata della gente del paese, che in molti casi porta alla partecipazione di oltre cento attori. In alcuni luoghi questi presepi sono ad accesso gratuito e vengono inaugurati solo dopo la messa della vigilia di Natale o Messa del Gallo; in altri viceversa hanno durata che si estende per tutto il periodo natalizio e sono visitabili solo a pagamento. In alcuni casi la rappresentazione si limita esclusivamente a quella dei membri della famiglia, in altri sono raffigurate anche scene della vita natalizia dei pastori e dei contadini catalani.

La presenza di questi pastori risale alle rappresentazioni medievali che venivano celebrate all'interno delle chiese durante il giorno di Natale, soprattutto nel corso della messa di primo mattino che avrebbe poi preso il nome di messa del gallo. Della fine del XVIII secolo e degli inizi del XIX si hanno già notizie di queste rappresentazioni nelle case dei nobili, al di fuori della liturgia. Attualmente le scene di pastori hanno ormai superato l'ambito religioso per convertirsi, a più riprese, in un segno d'identità del luogo in cui vengono rappresentate. Le prime vengono proposte il 9 dicembre, ma il piatto forte di queste rappresentazioni è il giorno di Natale e di Santo Stefano. In molti luoghi vengono prolungate fino a tutto gennaio o addirittura fino alla metà di febbraio. Sono ben quarantasette gli spettacoli pastorali che formano il Coordinamento dei Pastori di Catalogna, che è stato creato nel 2006 allo scopo di diventare un forum di interazione tra i vari gruppi, nonché un motore atto a valorizzare e a diffondere questa tradizione culturale. In totale saranno proposti circa duecento spettacoli, dai quali si calcola che passeranno circa sessantamila spettatori.

Contatti

Presepi viventi
17483 Bàscara (L’Alt Empordà)

Twitter

  1. 🎯 Every year, in early September, Begur exudes the essence of old Havana and relives the golden age of the Spanish… twitter.com/i/web/status/1…

  2. With your family 👨‍👩‍👧‍👧, friends 👭 or partner 👩‍❤️‍💋‍👨? Why choose when you can have it all? 😊 At #inCostaBrava an… twitter.com/i/web/status/1…

  3. 🏖️ La plage et les sommets des Pyrénées 👨‍🎨 Églises romanes et délires surréalistes 🏘️ Ville animée et placettes de… twitter.com/i/web/status/1…

  4. Summertime #inCostaBrava ⛵☀️👙 Have a great weekend! 😊 📍 El Port de la Selva 📸 (IG) bruc_72 @Aempordaturismetwitter.com/i/web/status/1…

Vedi tutti